Crediti d’imposta R&S – Innovazione Tecnologica – Attività Innovative

Con Legge n. 234/2021, “Finanziaria 2022”, è disposta la proroga del credito d’imposta:

  • fino al 31.12.2031 per gli investimenti in ricerca e sviluppo;
  • fino al 31.12.2025 per gli investimenti in:
    • transizione ecologica;
    • innovazione tecnologica 4.0;
    • altre attività innovative.

La misura del credito è differenziata a seconda dell’attività agevolabile nonché del periodo di effettuazione dell’investimento.

Attività AgevolabiliPeriodo InvestimentoMisura/limite credito d’Imposta
Attività di ricerca e sviluppo (comma 200)fino al 31.12.202220% della base di calcolo
limite massimo annuale € 4 milioni
dall’1.1.2023 al 31.12.203110% della base di calcolo
limite massimo annuale € 5 milioni
Attività di innovazione tecnologica (comma 201)fino al 31.12.202310% della base di calcolo
limite massimo annuale € 2 milioni
dall’1.1.2024 al 31.12.20245% della base di calcolo
limite massimo annuale € 2 milioni
Attività innovative di design e ideazione estetica (comma 202)fino al 31.12.202310% della base di calcolo
limite massimo annuale € 2 milioni
dall’1.1.2024 al 31.12.20255% della base di calcolo
limite massimo annuale € 2 milioni
Attività di innovazione tecnologica finalizzata a realizzare prodotti/processi di produzione nuovi o sostanzialmente rigenerati per il raggiungimento di un obiettivo di transizione ecologica/innovazione digitale 4.0fino al 31.12.202215% della base di calcolo
limite massimo annuale € 2 milioni
dall’1.1.2023 al 31.12.202310% della base di calcolo
limite massimo annuale € 4 milioni
dall’1.1.2024 al 31.12.20255% della base di calcolo
limite massimo annuale € 4 milioni

COMPENSAZIONE DEL CREDITO D’IMPOSTA

Il credito spettante è utilizzabile esclusivamente in compensazione in 3 quote annuali di pari importo, a decorrere dal periodo d’imposta successivo a quello di maturazione.

E’ necessaria una certificazione rilasciata dal soggetto incaricato della revisione legale dei conti in merito all’effettivo sostenimento delle spese ammissibili e alla corrispondenza delle stesse alla documentazione contabile.

Ai fini dei successivi controlli, è previsto che sia redatta e conservata una relazione tecnica illustrante le finalità, i contenuti ed i risultati delle attività di ricerca e sviluppo svolte in ciascun periodo d’imposta in relazione ai progetti /sotto-progetti in corso di realizzazione.

Iscriviti alla nostra Newsletter