Bando – Imprese Creative

Obiettivo: Il bando ha come fine promuovere la nascita, lo sviluppo e il consolidamento delle imprese operanti nel settore creativo.

Soggetti Beneficiari

Il Fondo è rivolto a sostenere le PMI, con sede legale e operativa nel territorio nazionale, operanti nel settore creativo. Possono chiedere le agevolazioni:

  • imprese creative;
  • imprese non creative operanti in qualunque settore che partecipano a progetti con imprese creative;
  • team di persone fisiche che vogliono costituire un’impresa creativa, purché la costituzione avvenga entro 60 giorni dalla comunicazione di ammissione alle agevolazioni

Spese Ammissibili

Le agevolazioni sono concesse a fronte di programmi di investimento volti a promuovere:

  • Nuova imprenditorialità, lo sviluppo e il consolidamento delle imprese creative Capo II. Quest’ultime devono:
    • essere realizzate entro 24 mesi decorrenti dalla data di sottoscrizione del provvedimento di concessione;
    • prevedere spese ammissibili non superiore a 500.000,00 euro;
    • riguardare, per le imprese costituite da/o non, più di 5 anni al momento della presentazione della domanda, l’ampliamento o la diversificazione della propria offerta di prodotti e servizi e del proprio mercato di riferimento o l’introduzione di innovazioni ed efficientamento del processo produttivo.
  • Interventi che prevedano la collaborazione delle imprese del settore creativo con le imprese di altri settori produttivi, in particolare quelli tradizionali, nonché con le università e gli enti di ricerca per l’acquisizione di servizi specialistici offerti dalle stesse imprese creative o per favorire processi di innovazione Capo III. Quest’ultime devono:
    • essere erogati da imprese creative di micro, piccola e media dimensione;
    • essere oggetto di un contratto sottoscritto dopo la presentazione della domanda di agevolazione ed entro 3 mesi dalla data del provvedimento di concessione delle agevolazioni;
    • avere ad oggetto i seguenti ambiti strategici:
      • azioni di sviluppo di marketing e sviluppo del brand;
      • design e design industriale;
      • incremento del valore identitario del company profile;
      • innovazioni tecnologiche nelle aree della conservazione, fruizione commercializzazione di prodotti di particolare valore artigianale, artistico e creativo.

Le spese ammissibili riguardano:

  • immobilizzazioni materiali, impianti, macchinari e attrezzature nuovi di fabbrica, coerenti e funzionali all’attività d’impresa;
  • immobilizzazioni immateriali, necessarie all’attività oggetto dell’iniziativa agevolata, incluso l’acquisto di brevetti o acquisizione di relative licenze d’uso;
  • opere murarie nel limite del 10% (dieci per cento) del programma complessivamente considerato ammissibile;
  • esigenze di capitale circolante, nel limite del 50% nelle seguenti spese:
    • materie prime, sussidiarie, materiali di consumo e merci;
    • servizi di carattere ordinario, strettamente necessari allo svolgimento delle attività dell’impresa;
    • godimento di beni di terzi, inclusi spese di noleggio, canoni di leasing, housing/hosting
    • utenze;
    • perizie tecniche, spese assicurative connesse al progetto, fidejussioni bancarie connesse al progetto;
    • costo del lavoro dipendente assunto a tempo indeterminato che non benefici di alcun’altra agevolazione, anche indiretta, o a percezione successiva, impiegato nel programma di investimento.

Agevolazione Prevista

Il Fondo imprese creative finanzia progetti fino a 500.000 euro – considerando le spese di investimento e il capitale circolante – finalizzati alla creazione, sviluppo e consolidamento delle imprese creative, da realizzare in 24 mesi.

  • Capo II:
    • Per gli interventi volti alla creazione, allo sviluppo e al consolidamento delle imprese creative, le agevolazioni assumono la forma di una combinazione tra contributo a fondo perduto e finanziamento agevolato. Le agevolazioni sono concesse fino a una percentuale massima di copertura delle spese ammissibili pari all’80% di cui: una quota massima pari al 40 per cento delle spese ammissibili nella forma del contributo a fondo perduto e una quota massima pari al 40 per cento delle spese ammissibili nella forma del finanziamento agevolato, a un tasso pari a zero e della durata massima di dieci anni.
  • Capo III:
    • Per interventi volti a promuovere la collaborazione tra imprese creative e soggetti operanti in altri settori, sostenendo l’acquisizione di servizi specialistici, le agevolazioni concedibili assumono la forma del contributo a fondo perduto (voucher), fino a copertura del 80 per cento delle spese per l’acquisizione dei servizi specialistici nel settore creativo e, comunque, per un importo massimo pari a 10 mila euro.

Presentazione della Domanda

Capo II: Compilazione della domanda di agevolazione, a partire dalle ore 10.00 del 20 giugno 2022, e l’invio in modalità telematica a partire dalle ore 10.00 del 5 luglio 2022.

Capo III: Compilazione della domanda di agevolazione a partire dalle ore 10.00 del 6 settembre 2022, e l’invio in modalità telematica a partire dalle ore 10.00 del 22 settembre 2022.

Referenti



Ultime News

Iscriviti alla nostra Newsletter