Bando Disegni+

Obiettivo: supportare le imprese di micro, piccola e media dimensione nella valorizzazione di disegni e modelli.

Soggetti ammissibili

Possono presentare domanda di accesso alle agevolazioni le PMI che, alla data di presentazione della domanda di contributo, siano in possesso dei seguenti requisiti

  • essere regolarmente costituite, iscritte al registro imprese ed attive;
  • essere titolari del disegno /modello oggetto del progetto di valorizzazione. Il disegno/modello deve essere registrato presso l’Ufficio Italiano Brevetti e Marchi (UIBM) o l’ufficio dell’Unione europea per la Proprietà Intellettuale (EUIPO) o l’Organizzazione Mondiale per la Proprietà Intellettuale (OMPI – in questo caso tra i paesi designati deve esserci l’Italia);
  • il disegno /modello deve essere registrato a decorrere dal 1° gennaio 2020 e comunque in data antecedente la presentazione della domanda di partecipazione ed in corso di validità.

Spese ammissibili

Il progetto deve riguardare la valorizzazione di un disegno/modello, singolo o di uno o più disegni/modelli appartenenti al medesimo deposito multiplo. Le spese per l’acquisizione dei servizi specialistici esterni devono essere sostenute successivamente alla data di registrazione del disegno/modello e in ogni caso non antecedenti alla data di pubblicazione del presente bando (27 luglio 2022).

Sono ammissibili le seguenti spese:
a. ricerca sull’utilizzo di materiali innovativi (inclusi materiali che derivano da riutilizzo, materiali riciclati e simili);
b. realizzazione di prototipi;
c. realizzazione di stampi;
d. consulenza tecnica per la catena produttiva finalizzata alla messa in produzione del prodotto/disegno;
e. consulenza tecnica per certificazioni di prodotto o di sostenibilità ambientale;
f. consulenza specializzata nell’approccio al mercato (es. business plan, piano di marketing, analisi del mercato, progettazione layout grafici e testi per materiale di comunicazione offline e online) e per la valutazione tecnico-economica del disegno/modello (ai fini della cedibilità del disegno/modello registrato);
g. consulenza legale per la tutela da azioni di contraffazione (azioni legali relative a casi concreti) e/o per accordi di licenza (effettivamente sottoscritti).

Agevolazione prevista

Le agevolazioni sono concesse fino all’80% delle spese ammissibili entro l’importo massimo di euro 60.000,00 (sessantamila) e nel rispetto degli importi massimi previsti per ciascuna tipologia di servizio secondo il prospetto sotto riportato.

Invio Domanda

Le domande di contributo potranno essere presentate a partire dal 11 ottobre 2022 .

Referenti



Ultime News

Iscriviti alla nostra Newsletter