INFORMATIVE PRIVACY

  • Informativa Clienti/Fornitori

    Alla luce del nuovo Regolamento Europeo sulla protezione dei dati personali n. 679/2016 (cd. GDPR), la scrivente BALDI FINANCE S.p.A., (C. f. e P. IVA 02017760352) (di seguito anche “BF”), con sede legale in Milano, via San Damiano,9, ha aggiornato la propria informativa sulla privacy.
    Con la presente si forniscono, in coerenza con il principio di trasparenza, le seguenti informazioni al fine di rendervi consapevole delle caratteristiche e delle modalità del trattamento dei dati.
    Il trattamento di detti dati avverrà in modo lecito e secondo il principio di correttezza nel rispetto delle norme del GDPR; BF adotta misure adeguate ed idonee a garantire la sicurezza e la riservatezza dei dati personali; tutte le banche dati sono protette da specifiche password di accesso esclusivamente a conoscenza dei dipendenti, dei collaboratori e degli associati di BF.

    1. Chi è il Titolare del trattamento dei vostri dati ed il Responsabile della protezione dei dati

      1. Il Titolare del trattamento è la società BALDI FINANCE S.p.A., (C. f. e P. IVA 02017760352), con sede legale in Milano, via San Damiano,9 e sede amministrativa in Reggio Emilia, via G. Gutenberg, 3.
      2. Il Titolare del trattamento potrà essere contattato ai seguenti recapiti:

      3. Il soggetto “Responsabile della protezione” dei Vostri dati personali ex art. 37 del Regolamento è l’avv. Sara Mandelli, che può essere da Voi contattato al seguente recapito:
      4. dpo@baldifinance.it.

    1. Cosa si intende per dati personali

    Per “Dati Personali” si intendono “qualsiasi informazione riguardante una persona fisica identificata o identificabile (“interessato”); si considera identificabile la persona fisica che può essere identificata, direttamente o indirettamente, con particolare riferimento a un identificativo come il nome, un numero di identificazione, dati relativi all’ubicazione, un identificativo online o a uno o più elementi caratteristici della sua identità fisica, fisiologica, genetica, psichica, economica, culturale o sociale” (cfr. art. 4 comma I del GDPR).

    1. Cosa si intende per trattamento di dati

    Per “Trattamento” si intende “qualsiasi operazione o insieme di operazioni, compiute con o senza l’ausilio di processi automatizzati e applicate a dati personali o insieme di dati personali, come la raccolta, la registrazione, l’organizzazione, la strutturazione, la conservazione, l’adattamento o la modifica, l’estrazione, la consultazione, l’uso, la comunicazione mediante trasmissione, diffusione o qualsiasi altra forma messa a disposizione, il raffronto o l’interconnessione, la limitazione, la cancellazione o la distruzione” (cfr. art. 4 comma II del GDPR).

    1. Quali dati vengono trattati da BF

    BF tratta i dati personali da Voi comunicati in occasione del conferimento allo scrivente Studio dell’incarico di prestazione d’opera professionale.

    In occasione del trattamento dei cennati dati, BF potrà eventualmente venire a conoscenza dei dati cd. particolari ex art. 9 del GDPR (per “Dati particolari” si intendono quei dati personali che “rivelino l’origine razziale o etnica, le opinioni politiche, le convinzioni religiose o filosofiche, o l’appartenenza sindacale, nonché […] i dati genetici, dati biometrici intesi a identificare in modo univoco una persona fisica, dati relativi alla salute o alla vita sessuale o all’orientamento sessuale della persona”); in conformità all’art. 9 del GDPR, tale categoria di dati non sarà trattata da BF, salvo che Voi prestiate il relativo ed esplicito consenso.

    1. Per quali finalità BF tratterà i Vostri dati personali

    BF tratterà i Vostri dati personali esclusivamente per le finalità consentite dalla normativa sulla protezione dei dati, e per quelle da Voi espressamente approvate.

    1. Quali sono le basi giuridiche sulle quali tratteremo i Vostri dati personali

    BF tratta i Vostri dati personali lecitamente e le basi giuridiche a fondamento di tale trattamento sono le seguenti:

    • Il caso in cui il trattamento sia necessario all’esecuzione del mandato, di un contratto di cui Voi siete parti ovvero all’esecuzione di misure precontrattuali adottate su richiesta;
    • Il caso in cui sia necessario per adempiere un obbligo legale incombente al singolo professionista di BF.

    1. Chi sono i destinatari dei Vostri dati personali

    Al fine del corretto e completo svolgimento dell’incarico professionale ricevuto, i Vostri dati personali possono essere comunicati ai soggetti cd. autorizzati al trattamento sotto la diretta responsabile del Titolare del trattamento, a collaboratori esterni nonché a tutti quei soggetti cui la comunicazione sia necessaria per adempiere alle finalità di cui al precedente punto 6.

    1. Trasferimento dei Vostri dati personali

    Il Titolare del trattamento non trasferirà i Vostri dati personali a paesi terzi.

    1. Per quanto tempo conserveremo i Vostri dati personali

    I Vostri dati personali verranno conservati dal Titolare del trattamento per tutto il tempo necessario all’espletamento dell’incarico professionale e per l’esecuzione delle finalità di cui al precedente punto 6.
    In ogni caso e dopo la conclusione dell’incarico, i Vostri dati personali verranno conservati per tutto il tempo prescritto dalla normativa italiana a tutela degli interessi del Titolare, per tutto quello in cui il professionista è soggetto a obblighi di conservazione per finalità fiscali o per altre finalità previste da norme di legge e regolamenti, nonché per tutto quello espressamente previsto dalla normativa sull’anti-riciclaggio.

    1. Per quanto tempo conserveremo i Vostri dati personali

    BF precisa che, in riferimento ai Vostri dati personali, Voi potrete esercitare i diritti regolamentati dagli artt. da 15 a 21 e da 77 a 78 del GDPR.

    1. Conferimento dei Vostri dati personali

    Il conferimento dei dati è un requisito necessario per la prestazione di opera professionale che Voi avete richiesto a BF; pertanto, l’eventuale rifiuto a tale conferimento e a consentirne il relativo trattamento per le finalità indicate al precedente punto 6 comporterà per il Titolare l’impossibilità di procedere allo svolgimento della prestazione professionale.

    1. Finalità diversa del trattamento

    Laddove il Titolare intenda trattare i Vostri dati per una finalità diversa da quella per la quale essi sono stati raccolti, il Titolare, prima di tale ulteriore trattamento, Vi fornirà informazioni in merito a tale diversa finalità ed ogni relativa ed ulteriore informazione.

    1. Profilazione

    I Vostri dati non sono soggetti a diffusione né ad alcun altro processo decisionale interamente automatizzato, ivi compresa la profilazione.

    La presente informativa potrà essere integrata, oralmente o per iscritto, con ulteriori elementi ed indicazioni, per soddisfare al meglio qualunque sua esigenza conoscitiva in materia “Privacy” e per adeguarsi all’evoluzione normativa.

    Reggio Emilia, lì 25.5.2018

    BALDI FINANCE S.p.A.
  • Informativa Cookie

    Cosa sono i cookie?

    I cookie sono stringhe di testo di piccole dimensioni che i siti visitati dall’utente inviano al suo terminale (solitamente al browser), dove vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi agli stessi siti alla successiva visita del medesimo utente. Nel corso della navigazione su un sito, l’utente può ricevere sul suo terminale anche cookie che vengono inviati da siti o da web server diversi (c.d. “terze parti”), sui quali possono risiedere alcuni elementi (quali, ad esempio, immagini, mappe, suoni, specifici link a pagine di altri domini) presenti sul sito che lo stesso sta visitando.

    A cosa servono i cookie

    I cookie, solitamente presenti nei browser degli utenti in numero molto elevato e a volte anche con caratteristiche di ampia persistenza temporale, sono usati per differenti finalità: esecuzione di autenticazioni informatiche, monitoraggio di sessioni, memorizzazione di informazioni su specifiche configurazioni riguardanti gli utenti che accedono al server, ecc.

    Al fine di giungere a una corretta regolamentazione di tali dispositivi, è necessario distinguerli posto che non vi sono delle caratteristiche tecniche che li differenziano gli uni dagli altri proprio sulla base delle finalità perseguite da chi li utilizza. In tale direzione si è mosso, peraltro, lo stesso legislatore, che, in attuazione delle disposizioni contenute nella direttiva 2009/136/CE, ha ricondotto l’obbligo di acquisire il consenso preventivo e informato degli utenti all’installazione di cookie utilizzati per finalità diverse da quelle meramente tecniche (cfr. art. 1, comma 5, lett. a), del d. lgs. 28 maggio 2012, n. 69, che ha modificato l’art. 122 del Codice).

    Al riguardo, e ai fini del presente provvedimento, si individuano pertanto due macro-categorie: cookie “tecnici” e cookie “di profilazione”.

    Editori e “terze parti”

    Un ulteriore elemento da considerare, ai fini della corretta definizione della materia in esame, è quello soggettivo. Occorre, cioè, tenere conto del differente soggetto che installa i cookie sul terminale dell’utente, a seconda che si tratti dello stesso gestore del sito che l’utente sta visitando (che può essere sinteticamente indicato come “editore”) o di un sito diverso che installa cookie per il tramite del primo (c.d. “terze parti”).

    Sulla base di quanto emerso dalla consultazione pubblica, si ritiene necessario che tale distinzione tra i due soggetti sopra indicati venga tenuta in debito conto anche al fine di individuare correttamente i rispettivi ruoli e le rispettive responsabilità, con riferimento al rilascio dell’informativa e all’acquisizione del consenso degli utenti online.

    Vi sono molteplici motivazioni per le quali non risulta possibile porre in capo all’editore l’obbligo di fornire l’informativa e acquisire il consenso all’installazione dei cookie nell’ambito del proprio sito anche per quelli installati dalle “terze parti”.
    In primo luogo, l’editore dovrebbe avere sempre gli strumenti e la capacità economico-giuridica di farsi carico degli adempimenti delle terze parti e dovrebbe quindi anche poter verificare di volta in volta la corrispondenza tra quanto dichiarato dalle terze parti e le finalità da esse realmente perseguite con l’uso dei cookie. Ciò è reso assai arduo dal fatto che l’editore spesso non conosce direttamente tutte le terze parti che installano cookie tramite il proprio sito e, quindi, neppure la logica sottesa ai relativi trattamenti. Inoltre, non di rado tra l’editore e le terze parti si frappongono soggetti che svolgono il ruolo di concessionari, risultando di fatto molto complesso per l’editore il controllo sull’attività di tutti i soggetti coinvolti.

    I cookie terze parti potrebbero, poi, essere nel tempo modificati dai terzi fornitori e risulterebbe poco funzionale chiedere agli editori di tenere traccia anche di queste modifiche successive.

    Occorre tenere conto inoltre del fatto che spesso gli editori, che comprendono anche persone fisiche e piccole imprese, sono la parte più “debole” del rapporto. Laddove invece le terze parti sono solitamente grandi società caratterizzate da notevole peso economico, servono normalmente una pluralità di editori e possono essere, rispetto al singolo editore, anche molto numerose.

    Si ritiene pertanto che, anche in ragione delle motivazioni sopra indicate, non si possa obbligare l’editore ad inserire sull’home page del proprio sito anche il testo delle informative relative ai cookie installati per il suo tramite dalle terze parti. Ciò determinerebbe peraltro una generale mancanza di chiarezza dell’informativa rilasciata dall’editore, rendendo nel contempo estremamente faticosa per l’utente la lettura del documento e quindi la comprensione delle informazioni in esso contenute, con ciò vanificando anche l’intento di semplificazione previsto dall’art. 122 del Codice.

    Analogamente, per quanto concerne l’acquisizione del consenso per i cookie di profilazione, dovendo necessariamente -per le ragioni suesposte tenere distinte le rispettive posizioni di editori e terze parti, si ritiene che gli editori, con i quali gli utenti instaurano un rapporto diretto tramite l’accesso al relativo sito, assumono necessariamente una duplice veste.

    Tali soggetti, infatti, da un lato sono titolari del trattamento quanto ai cookie installati direttamente dal proprio sito; dall’altro, non potendo ravvisarsi una contitolarità con le terze parti per i cookie che le stesse installano per il loro tramite, si ritiene corretto considerarli come una sorta di intermediari tecnici tra le stesse e gli utenti. Ed è, quindi, in tale veste che, come si vedrà più avanti, sono chiamati ad operare nella presente deliberazione, con riferimento al rilascio dell’informativa e all’acquisizione del consenso degli utenti online con riguardo ai cookie delle terze parti.